Recensioni film ai festival, in home video, streaming e download

Ti trovi qui:HomeCinema e dintorniFuori sala

Pity - Recensione

Opera seconda del regista greco Babis Makridis, Pity è una cupa e sarcastica riflessione sulla dipendenza dalla tristezza e dalla compassione, costruita con tratti geniali

Where Has the Time Gone? - Recensione

Opera corale che riunisce cinque registi provenienti dall'area BRICS, Where Has the Time Gone?  è una riflessione personale affrontata con prospettive diverse sul Tempo e sulla percezione che di esso ha l'individuo calato nella realtà di cinque paesi in rapidissima trasformazione

A Ghost Story - Recensione

Lavoro dalla forma estetica impeccabile, A Ghost Story di David Lowery è opera che mostra il dolore terreno e quello dello spirito e l'anelito dell'uomo ad essere ricordato nel suo breve passaggio nel mondo terreno

Raw - Una cruda verità - Recensione

Horror dalla livrea elegante ed austera, Raw - Una cruda verità di Julia Ducournau affronta il tema del cannibalismo in una più ampia visione che esplora la carnalità e le trasformazioni del corpo

L'amant double - Recensione

Lavoro dall'estetica formale inappuntabile, L'amant double di François Ozon affonda le sue radici nell'ossessione per l'ambiguità tanto cara al regista, tra citazioni estreme e narrazione poco convincente

Men Don't Cry - Recensione

Potente dramma post-bellico, Men Don't Cry segna un possibile percorso per l'uscita dalla tragedia delle Guerre Balcaniche che ancora dopo venti anni produce tragedie personali, odi e rancori
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni, leggi la Cookies policy.