Recensioni film in sala

Ti trovi qui:HomeCinema e dintorniIn salaMister Morgan - Recensione

Mister Morgan - Recensione

Una storia banale sui rapporti interpersonali e sulla famiglia: Mister Morgan, il nuovo film di Sandra Nettelbeck (Ricette d’amore, Sapori e dissapori), ha poco di interessante e originale, a parte la presenza di un attore di grande spessore come Michael Caine


Matthew Morgan (Michael Caine) è un anziano professore universitario americano, che vive a Parigi e ha da poco perso sua moglie. Nella vita noiosa e ripetitiva di questo affascinante pensionato arriva una misteriosa francesina (Clémence Poésy) che gli sconvolge la vita, ma allo stesso tempo lo aiuta a ritrovare le cose davvero importanti della vita, come il resto della famiglia che da anni ha messo in secondo piano.
Il rapporto tra i protagonisti è all’inizio visto come insolito, dato che nessuno (compreso loro stessi) sembra capirne le ragioni. Non ci vuole la sfera di cristallo per rendersi subito conto di quanto la giovane veda in Mister Morgan la figura paterna che le manca, mentre lui guarda la ragazza pensando continuamente alla moglie defunta. Le loro giornate sono fatte di passeggiate, pranzi e cene, in cui si chiacchiera del più e del meno. C’è sempre qualcosa, però, che ricorda loro la realtà: anche mentre stanno trascorrendo momenti di svago, arriva puntualmente la situazione che li costringe a tornare con i piedi per terra e a riconoscere che il loro è un legame che sembra superficialmente alquanto ambiguo. I due non sono innamorati, si fanno semplicemente compagnia, dimenticando per qualche istante i problemi delle loro vite.

Nonostante stiamo parlando di un polpettone di oltre due ore, sentimentalista e anche piuttosto prevedibile, tratto dal romanzo La douceur assassine, Mister Morgan non è così lento come ci si aspetterebbe. Lo sviluppo narrativo va come deve andare, senza che accada nulla di sconvolgente: l’unica nota positiva è la presenza di Michael Caine, che fornisce quel minimo di spessore a una storia banale e poco interessante che forse non meritava di essere raccontata.

Vai alla scheda del film

 

Altro in questa categoria: « Noah - Recensione Divergent - Recensione »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni, leggi la Cookies policy.